Home » News » Conviviale del 30/11/2023 – Programmi e progetti del Rotaract Club Brianza Nord

Conviviale del 30/11/2023 – Programmi e progetti del Rotaract Club Brianza Nord

Serata dedicata al Rotaract quella del 30 novembre eccezionalmente tenutasi al ristorante “Il Cavaliere” di Palazzolo Milanese, sede di R.C. Varedo e del Seveso.

Graditi ospiti sono stati Paolo Chieregatti, AG del nostro Gruppo, Giorgio Vago, Presidente del R.C. Varedo con altri tre soci del Club, e Melissa Shao, Presidente del Rotaract Club Brianza Nord, accompagnata da quattro soci.

Riunione ordinaria che tanto ordinaria non è stata, per un semplice motivo.

I soci del nostro Club hanno formalizzato la delibera del Consiglio Direttivo dello scorso 21 novembre che ha presentato e votato all’unanimità, la candidatura di Elena Grassi per la carica di Governatore del Distretto 2042 R.I. per l’anno rotariano 2026/2027.

Non occorrono molte parole per giustificare la candidatura di Elena; tutti conoscono ciò che Elena ha fatto per il Club, per il Distretto e per il Rotary, il suo curriculum personale e rotariano offre assolute garanzie che la candidatura di Elena sia non solo importante per la sua persona, ma anche per il Gruppo Brianza 2 e per il Club.

Inutile dire che la votazione ha avuto il consenso unanime dei presenti, appoggiando senza riserve la candidatura di Elena per un incarico così importante e prestigioso anche se certamente impegnativo.

Espletato questo importante e fondamentale passaggio, la serata è continuata con l’intervento di Melissa Shao che ha presentato il Rotaract illustrandone i programmi e i progetti.

La presentazione è stata semplice, vivace ma assolutamente efficace mostrando le tante attività del Rotaract che non lesina energie per poter portare avanti i suoi progetti alcuni dei quali sono ben conosciuti da tutti noi perché sono presenti da anni nei programmi del Rotaract come, ad esempio, la collaborazione con l’Associazione Stefania di Lissone (progetto “Tempo libero senza barriere”) o la raccolta fondi per il “cammino di Loris”, per aiutare la famiglia di un bambino affetto da una gravissima patologia.

Nonostante siano solo in otto, c’è la forte volontà di portare avanti progetti e programmi sempre con grande impegno e determinazione.

La relazione di Melissa ha innescato un successivo dibattito nel quale sono intervenuti alcuni dei presenti e, in particolare, gli ex rotaractiani soci del nostro Club (C. Colombo, C. Giacomini e M. Arienti) che hanno riconosciuto come la loro esperienza rotaractiana sia stata assolutamente positiva ed importante per la loro formazione convincendoli a fare il salto diventando a tutti gli effetti soci del nostro Club.

Che dire in conclusione. Una serata piacevole, poco impegnativa ma assolutamente gratificante per tutti i presenti. 

Essere vicini al Rotaract è nostro preciso dovere anche perché l’entusiasmo e la voglia di fare dei nostri giovani merita di essere riconosciuta ed apprezzata come è giusto che sia. La speranza è che, a breve, lo sparuto gruppetto di oggi possa contare su nuove forze, idee ed energie per non disperdere quanto di buono è stato fatto fino ad ora. 

Condividi l'articolo